Teatro Belli di Roma

Piazza di Sant'Apollonia, 11 00153 Roma. Telefono:+39 06 589 4875

Spettacolo

Antonio Salines

Antonio Salines, diplomato all'Accademia d'Arte Drammatica Silvio D'Amico nel 1959, fonda nello stesso anno con Carmelo Bene una delle prime compagnie autogestite: "I ribelli" e debutta nella parte di Scipione nel "Caligola" di Camus. Nel 1960 fa parte del Teatro Popolare diretto da Vittorio Gassman con gli spettacoli: "Adelchi" di Manzoni, "Orestiade" di Eschilo, "Un marziano a Roma" di Flaiano. Negli anni 1961/62 è scritturato dalla RAI nella compagnia dei giovani "I nuovi" diretta da Guglielmo Morandi, dove è protagonista di molte commedie classiche e moderne, tra cui "Ma non è una cosa seria" di Pirandello, "Alla ricerca della felicità" di Rozov.

Antonio Salines

Nel 1963 fonda a Roma il I° cabaret con Maurizio Costanzo.
Dal 1963 è stato protagonista in teatro con:
Teatro Stabile di Torino - "Il bugiardo" di Goldoni - regia di De Bosio
Piccolo Teatro di Milano - "La betia" del Ruzante - regia di De Bosio
Piccolo Teatro di Milano - "Toller" di dorst - regia di P. Chereau
Teatro Stabile di Bolzano - "Leonce e Lena" di Buchner - regia di Fersen
Teatro Stabile di Bolzano - "Coltelli" di Cassavetes - regia di Bernardi
Teatro Stabile di Bolzano - "Pene d'amor perdute" di Shakespeare - regia di Bernardi
Teatro Stabile di Bolzano - "Provaci ancora Sam" di W. Allen - regia di Antonio Salines
Teatro Stabile di Bolzano - "La cortigiana" di P. Aretino - regia di Bernardi
Teatro Romano di Verona - "Giulietta e Romeo" di Shakespeare -(Mercuzio)- regia di O. Costa
Festival del Teatro di San Miniato - "Barabba" di De Ghelderode - regia di J. Quaglio
Teatro Stabile Veneto - "La famiglia dell'antiquario" di Goldoni - regia di M. Sciaccaluga
Teatro Stabile Veneto - "Chi la fa l'aspetta" di Goldoni - regia di G. Emiliani
Teatro Stabile Veneto - "Una delle ultime sere di carnevale" di Goldoni - regia di G. Emiliani
Teatro Stabile del Veneto - “Il malato immaginario” di Moliere - regia di Lassalle
Teatro Stabile Veneto - “Se no xe mati no li volemo” di G. Rocca - regia di G. Bosetti
Compagnia Teatro Carcano - “Aspettando Godot” di S. Beckett - regia di P. Kerbrat
Teatro Stabile di Bolzano - “Le allegre comari di Windsor” di Shakespeare - regia di M. Bernardi
Ente Teatro Cronaca - “Sarto per signora” di G. Feydeau - regia N. La dogana
La Contrada – “I ragazzi irresistibili” di N. Simon con Johnny Dorelli – regia di M. Macedonio

Dal 1970 lavora come attore e regista al Teatro Belli di Roma dove forma una compagnia stabile sotto forma di Cooperativa e dove agisce attualmente. Tra i lavori più significativi realizzati con la Compagnia del Teatro Belli e portati in tournèe in tutta Italia ed all'estero:

"Peer Gynt" di Ibsen - "L'opera dei mendicanti" di John Gay - "Neurotandem" di Silvano Ambrogi
"La cauteraria" (Festival dei Due Mondi a Spoleto) - "Cuore di cane" di Bulgakov
"Diario di Giovanni il seduttore" di Roberto Lerici - "L'educazione parlamentare" di Roberto Lerici
"Antigone" di Sofocle - versione di Roberto Lerici - "Pranzo di famiglia" di Roberto Lerici
"Un marziano a Roma" di Ennio Flaiano
"Concilio d'amore" di Oskar Panizza - Traduzione e adattamento di Roberto Lerici
"Memorie di un pazzo" di Roberto Lerici da Gogol
"Il più felice dei tre" di Labiche - traduzione e adattamento di Roberto Lerici
"Una tranquilla dimora di campagna" di Witkiewicz - traduzione e adattamento di Roberto Lerici
"Il boudoir del marchese De Sade" di Roberto Lerici - "Il supermaschio" di Alfred Jarry
"L'inferno" di Strindberg - "Chi ruba un piede è fortunato in amore" di Dario Fo
"La mandragola" di Niccolò Machiavelli - "Il bugiardo" di Goldoni
"Cirano" di Rostand - traduzione di Roberto Lerici - “La confusione” di Turi Vasile
“Io e Annie” di Woody Allen - “Salon Fusco” di Nicola Fano ed Enrico Vaime

Sito internet di approfondimento: www.antoniosalines.com

CINEMA:
Tra i film più significativi è stato protagonista in:

1968 "Sierra maestra" regia di A. Giannarelli
1974 "La sculacciata" regia di P. Festa Campanile
1983 "Concilio d'amore" regia di W, Schroeter
1992 "Zio Vania" regia di Antonio Salines

TELEVISIONE:
tra i lavori più significativi come protagonista:

1969 "I fratelli Karamazov" di Dostoijevskij - (Smerdiakov) - regia di S. Bolchi
1975 "Don Minzoni" regia di L. Castellani
1978 "Faust" di Marlowe - (Mefistofele) - regia di L. Castellani
1985 "Tradimento" di A. Giannarelli


Piazza di Sant'Apollonia, 11 00153 Roma.

Sott'occhio

dal 18 al 23 febbraio 2020

MEGLIO STASERA (CHE DOMANI)



More
Prenotazione

Altre notizie

info utili

Direzione Artistica

Scrivi a Antonio Salines

Organizzazione generale

Scrivi a Carlo Emilio Lerici

Ufficio Stampa

Iscriviti alla
NewsLetter

sconti e promozioni speciali per Voi!

Con il presente invio autorizzate l'utilizzo dei vostri dati sensibili